Enzensberger, Hammerstein o dell’ostinazione.Una storia tedesca

(IL GIORNALE) Enzensberger, Hammerstein o dell’ostinazione.Una storia tedesca (Einaudi,pp. 287,€20) di   Marino Freschi Berlino,1934 <<Per potermi tirare indietro avevo soltanto una via: l’esercito…Volevo andarmene da Berlino…Fu allora che inventai l’espressione destinata a circolare fino al 1945 al Comando Supremo, senza…

Natura e ambiente. Il nodo energetico. Ricerca e tecnologia avanzata. Riforma della Pubblica Amministrazione. La centralità della Scuola, sua riforma e autonomia.

<!–[endif]–> La protezione della natura, dell’ambiente, della salute degli uomini e degli animali in tutte le forme che via via la scienza e la tecnica rendono possibile è necessità inderogabile primaria. Di fronte a ciò la stessa tecnologia e i…

Il presente e il futuro. La storia dei popoli si è rimessa in moto: saper guidare nel passaggio dal passato al presente e al futuro l’eredità post-sovietica. Il ruolo dell’Italia e l’allargamento dell’Unione Europea. Dalla Turchia a un non lontano futuro. Il dialogo sui nuovi equilibri fra le due sponde dell’Atlantico. Revisione della strategia americana e Nato, centralità dell’alleanza con gli USA e irrinunciabilità all’avvicinamento con la Russia. No al dogma del liberismo.

L’Italia deve continuare ad essere partner particolarmente attivo e creativo nel contesto della politica comunitaria che guarda al futuro prossimo e non dell’Unione. Noi, già prima della nascita di ITALIA FUTURA – PER EUFRASIA, abbiamo battuto molte volte su questo…

Tra passato e futuro. Identità nazionale e identità europea. Stato e laicità. Libertà civili e libertà religiose.

<!–[endif]–> Il tema dell’identità è questione importante e centrale. Ma è al tempo stesso luogo in cui si esercitano funamboli, mestieranti e demagoghi della politica, basse e incolte proteste campanilistiche e interessenze di gruppi marginali tagliati già fuori dalla comprensione…

Tra passato e futuro. Un breve sguardo al Novecento. Le nostre origini: coniugare dato nazionale e dato sociale. La Terza via e le sfide della globalizzazione. La seconda guerra mondiale: l’egemonia degli imperi coloniali, l’incapacità di nuovi equilibri e le responsabilità dei vincitori. La sconfitta dell’Italia e la sconfitta dell’Europa. La grande ferita della guerra civile di un Paese sconfitto. La rinascita dell’Europa. L’Italia ancora vulnerata: i misfatti della partitocrazia.

<!–[endif]–> Non possiamo accettare la tesi hegeliania e marxiana che la storia è fatta solo di opposti, l’idea crociana dei distinti costituisce un arricchimento e un contributo ulteriore anche se non bastevole. Ugualmente, non possiamo non riconoscere validità al ruolo…